Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.saracasalifisioterapista.it/home/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837

 

Se hai mal di schiena puoi consolarti, di sicuro non sei il solo: l’80% della popolazione ha almeno un episodio di lombalgia nel corso della vita. Nella maggior parte dei casi il mal di schiena è di lieve entità e si risolve spontaneamente. In alcune persone però si ripresenta o persiste, portando ad un peggioramento della qualità della vita o addirittura a disabilità.

 

Sintomi e cause

I sintomi del mal di schiena sono estremamente variabili: il dolore può essere sordo, acuto o urente. Puoi avvertire dolore in un punto specifico o in un’area ampia. Il dolore può essere accompagnato da spasmi muscolari o rigidità. A volte il dolore può diffondersi verso un arto inferiore o entrambi.

A seconda della durata del dolore, il mal di schiena si suddivide in 3 categorie:

  • Acuto: dolore che dura da mano di 3 mesi
  • Ricorrente: quando i sintomi acuti si ripresentano
  • Cronico: dolore che persiste da più di 3 mesi

Il primo scopo della valutazione fisioterapica di un paziente con mal di schiena è capire se il mal di schiena è di tipo meccanico (causato da un problema muscolo-scheletrico) ed escludere patologie gravi.

Patologie specifiche e gravi (tumori, fratture, infezioni, patologie infiammatorie) e deficit neurologici (come radicolopatie e sindrome della cauda equina) sono rare e vanno assolutamente individuate. Circa l’1-2% dei pazienti con mal di schiena ha una patologia grave e circa il 5-10% ha cause specifiche di deficit neurologici.

Circa il 90% dei pazienti con mal di schiena presenta un mal di schiena non specifico, cioè un mal di schiena in cui il dolore non può essere attribuito ad una causa specifica.

Fino a pochi anni fa si pensava che la causa del mal di schiena fosse direttamente correlata con problematiche dei tessuti, ma ora si sta comprendendo che la condizione è in realtà molto più complessa: fattori psico-sociali come lo stress, una scarsa autopercezione di salute e la paura di non guarire sono fattori predittivi di un recupero non ottimale.

Sebbene la causa reale del dolore spesso non sia chiara, varie condizioni possono causare mal di schiena:

  • Degenerazione discale
  • Stenosi spinale lombare
  • Ernia del disco
  • Spondilolistesi
  • Artrosi
  • Alterazioni posturali

E’ da sottolineare il fatto che queste condizioni sono spesso presenti anche in soggetti asintomatici, cioè che non avvertono alcun dolore.

Come viene diagnosticato il mal di schiena?

Il fisioterapista effettua una valutazione completa che include:

  • Un’anamnesi dettagliata
  • Domande specifiche sui tuoi sintomi
  • Un esame approfondito che comprende la qualità e quantità dei tuoi movimenti e l’analisi dei tuoi comportamenti motori che possono causare un ritardo del recupero
  • Test per identificare segni e sintomi che possono far sospettare un problema serio, come una frattura o un tumore
  • Valutazione delle posture e dei movimenti che utilizzi al lavoro, a casa, durante lo sport e il tempo libero.

Per la maggior parte delle persone con lombalgia, i test radiologici come radiografie, risonanza magnetica e TAC non sono utili ai fini del recupero. Se il tuo fisioterapista sospetta che il tuo mal di schiena possa essere causato da un problema serio, ti invierà al medico di medicina generale o ad uno specialista per un’ulteriore valutazione.

 

In che modo il fisioterapista ti può aiutare?

Il tuo fisioterapista può aiutarti a migliorare o a ripristinare la mobilità e ridurre il mal di schiena nella stragrande maggioranza dei casi, riducendo la necessità di assumere farmaci.

Se hai mal di schiena in questo momento:

  • Rimani attivo e mantieni il più possibile le tue normali attività: il riposo a letto per più di un giorno può rallentare il recupero.
  • Se il dolore dura più di alcuni giorni o tende a peggiorare, fissa un appuntamento con il tuo fisioterapista

Ogni mal di schiena è diverso dagli altri, per questo il trattamento deve essere costruito su misura per la tua condizione specifica. Dopo aver effettuato una valutazione completa, il tuo fisioterapista avrà identificato i fattori che hanno contribuito a provocare il tuo problema specifico, e stabilirà un piano di trattamento individuale per te. Il trattamento può comprendere:

  • Terapia manuale, per migliorare la mobilità delle articolazioni e dei tessuti molli
  • Rieducazione Posturale Globale
  • Rinforzo specifico ed esercizi di allungamento
  • Educazione su come puoi prenderti cura in maniera migliore della tua schiena: come sollevare oggetti nella giusta maniera, come piegarsi in avanti e stare seduti, istruzioni sulle posizioni in cui dormire
  • Assistenza su come creare un programma efficace di attività fisica per migliorare la tua salute generale

 

Hai un mal di schiena che non passa? Oppure il tuo mal di schiena si ripresenta spesso?

Vuoi finalmente capire i motivi del tuo dolore e trovare una soluzione efficace?

Chiamami subito per una visita gratuita